Si può fare counselling in azienda? SI

Lo può fare chiunque? NO

Si possono trasferire alcune abilità alle figure chiave? SI

Quali per esempio? FACILITAZIONE nella GESTIONE DEL CONFLITTO

A chi? per esempio al Responsabile delle Risorse Umane

 

Si possono riassumere in queste FAQ l’ultimo mio intervento presso un’Azienda nel bresciano dove la richiesta di partenza è stata lavorare sulla conflittualità.

Spesso le Aziende si ridefiniscono, crescono, assumono muovo personale. Tali fattori possono diventare presto routine o fattore di nuovo slancio, oppure necessitano di un attimo di tempo per essere “assorbili”.

Per attuare alcune operazioni di rilancio, una figura esterna o Consulente specializzato può essere non solo d’aiuto, ma determinante per la vita aziendale, per il dialogo fra i vari reparti.

Perchè questo processo non sempre può essere attuato all’interno dell’Azienda?

Personalmente ritengo determinante tanto la figura di un Professionista, quanto l’autonomia stessa dell’Azienda e ritengo anche che i due aspetti non siano in netto contrasto.

  1. E’ importante che l’Azienda non sottovaluti le incomunicabilità fra Responsabili
  2. E’ possibile dare voce alle incomprensioni e trovare accordi per procedere
  3. E’ possibile coinvolgere un Counsellor a cui chiedere come gestire i conflitti una volta che il suo ruolo andrà ad esaurirsi
  4. I Professionisti sono importanti anche perchè possono trasferire alcune loro competenze all’Azienda
  5. La gestione delle riunioni, la facilitazione nella gestione dei conflitti sono aspetti delicati e che meritano adeguate competenze, alcune semplici e trasmissibili

 

Alcuni esempi?

Durante un Corso sulla Rabbia due Responsabili aziendali che non si parlavano da tempo hanno riallacciato i rapporti.

Durante una Riunione due Responsabili aziendali hanno espresso le proprie incomprensioni, non senza fatica, e sono stati accompagnati a farsi specifiche richieste per il futuro

 

Semplice. Ma essenziale.

 

E Tu? Cosa ne penseresti se potessi dire apertamente nella tua Azienda i tuoi bisogni e se questi fossero realmente ascoltati?

 

Non sempre è reale, concordo. Ma è veramente fattibile.